Nobraino – La Statua lyrics

Nobraino – La Statua lyrics

Fatemi una statua
Di marmo scolpita
Che della mia vita 
Lei dica e non dica
Ad ogni colpo
Lasciate un segno
Colpi d’ingegno
Colpi di pugno

Su questa continua 
Reincarnazione
Il corpo di Elvis 
E Napoleone
Io sono ghiaccio
Sono acqua, vapore
Sono nuvole bianche
Sono pioggia che piove

Io sono cresciuto
Dove un uomo entra in casa
E dice: “ho fame”, e nella casa
La sua donna gli sorriderà

Non mi importa il vestito,
Il cappello, il cavallo,
La posa plastica o il riccio del baffo,
Soprassiedo perfino ai capelli!
Però non sbagliatemi gli occhi
Le sopracciglia lo sguardo perfetto.

Vorrei assomigliare
A mio padre a mia madre,
Al padre del padre
Fino alle caverne,
Ai rettili, ai pesci,
Giù fino ai vermi,
Alla vita intera
Al suo buco nero

Mettetela al centro di una grande piazza
In un vicolo cieco o su un precipizio
Tra l’ombra degli alberi al parco
Nello spiazzo dove arriva il circo

Fatemi una staua
Da idolatrare
Da prendere in giro,
Da stramaledire
Io sono ghiaccio
Sono acqua, vapore
Sono nuvole bianche
Sono pioggia che piove

Io sono cresciuto
Dove un uomo entra in casa
E dice: “ho fame”, e nella casa
La sua donna gli sorriderà

LEAVE A COMMENT

0 comment